clausBlog

Polvere e stelle

with 7 comments

Ormai mi stanno venendo gli occhi da felino a sciare di notte. Questa volta è toccato al San Primo.

Si, sempre lui, ma d’inverno col plenilunio mi mancava! Per altro con pericolo 4, di notte e da solo, non è che restassero molte alternative sicure.

Parto nel tardo pomeriggio e ci metto un po’ a svincolarmi dal traffico, paralizzato dai lavori di rattoppo del manto stradale martoriato da maltempo e catene. Salgo per il costone più ripido per fare prima e riesco a raggiungere la cresta in tempo per godermi l’ultimo sole. Proseguo poi per lungo saliscendi in cresta in mezzo ad una quantità di neve davvero notevole. Verso nord aggettano grosse cornici solcate da profonde fenditure. Raggiungo la croce ricoperta di galverna che ormai è buio. Fatte le solite cose mi soffermo ancora per un po’ di foto e poi mi preparo a scendere. La luna, che fino ad ora ha giocato a nascondino fra le nuvole e le Grigne in un’atmosfera un po’ spettrale, si è ora decisa a mostrarsi. Così percorro a ritroso la lunga dorsale scivolando alla sua luce. Ancora un’occhiata in giro e poi mi immergo nel buio del pendio settentrionale dove mi godo una bella sciata, prima su neve portante, poi su bella polvere. Semplicemente unico serpeggiare leggeri al buio!

Annunci

Written by claus

9 febbraio 2009 a 8:51 pm

Pubblicato su scivola

7 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Complimenti, meravigliosa esperienza!

    flaco

    9 febbraio 2009 at 9:21 pm

  2. ciao Marco, grazie. E’ stato molto bello!

    A forza di vedere il Monviso al tramonto, ieri mi chiedevo se si presta all’attività scialpinistica…tu che stai ad occidente ;) ne sai qualcosa in più?

    bluecatmx

    10 febbraio 2009 at 9:42 am

  3. se vui compagnia per una notturna al Crocione, stasera 20:30 a Tavernola :)

    cimaxi

    10 febbraio 2009 at 4:54 pm

  4. caspita! ormai mi sono giocato il jolly ieri sera. chissà se la cena mi fa scappare la voglia di lavorare vi raggiungo!

    bluecatmx

    10 febbraio 2009 at 6:06 pm

  5. Ciao Claudio,
    la zona del Monviso è molto gettonata dagli scialpinisti, perchè quelle valli hanno ampi pendii particolarmente adatti.

    Ma il Monviso, la vetta, no. Le vie di accesso sono tutte rocciose, tranne una parete glaciale, ma si parlerebbe di sci estremo. Non ho mai sentito di gente che scende con gli sci il Monviso, ma non escludo che qualche pazzo lo abbia già fatto.

    Se ti va, e se riesco ancora a migliorare, prossimamente ci possiamo organizzare una di quelle belle gite scialpinistiche epocali da qualche parte sulle Graie o Cozie.

    flaco

    10 febbraio 2009 at 8:55 pm

  6. Confermo: il Monviso si presta solamente allo sci ripido. La zona invece è scialpinisticamente invitante, e il giro del Monviso è un classicissmo tour a cavallo tra Italia e Francia. Lo percorsi tanti anni fa e, ti dirò, lo rifarei!

    ciao
    m

    cimaxi

    11 febbraio 2009 at 10:39 am

  7. wow! allora appena mi libero ci studio bene. non conosco la normale alla vetta, ma magari c’è qualche modo, con un po’ più di impegno, di unire il giro con la cima senza sci tornado poi a riprenderli.
    dai marco una gita assieme a primavera la facciamo. quest’anno si scierà fino e luglio! (e per fortuna visto che l’inverno me lo gioco)

    bluecatmx

    11 febbraio 2009 at 1:03 pm


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: