clausBlog

Sasso Gordona

leave a comment »

Dolori al ginocchio mi hanno costretto a scegliere una gita tranquillissima. Sebbene il tempo non fosse il massimo è stato una gran piacere tornare a percorrere i sentieri di casa dopo anni. Ma veniamo alla descrizione del percorso che tra l'altro rappresenta parte della prima tappa della Via dei Monti Lariani. Per risparmiarmi la noiosa e faticosa salita da cernobbio al bisbino sono salito in auto fino al termine della carrozzabile (1310m). Parcheggiata l'auto si scende un po' alle spalle del parcheggio per poi seguire le indicazioni per il rifugio Bugone. Passato il rifugio si procede su strada sterrata attraverso fitti boschi di faggio restando pochi metri sotto il crinale che si specchia nel Lario. Superato il rifugio Murelli la strada sale un po' più decisa tagliando le pendici del Monte S. Bernardo. Di nuovo attraverso il bosco si giunge al rifugio Binate, poi, per pascoli alla Colma di Schignano, alle pendici del Sasso Gordona. Da qui si prosegue alla volta del Rifugio Prabello e da questo si sale poi in breve sulla cima del Sasso Gordona. Quest'ultima parte di salita permette di visitare le trincee e le fortificazioni della linea cadorna. Dalla cima conviene scendere dalla parte opposta per concludere la visita alle fortificazioni.

Annunci

Written by claus

24 settembre 2005 a 7:21 pm

Pubblicato su cammina, montagne

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: