clausBlog

Pizzo Tambò

leave a comment »

In Vetta Il Pizzo Tambò è una vetta molto panoramica, la più alta della Valchiavenna con i suoi 3279m, che si raggiunge senza troppa fatica. Si tratta comunque di un itinerio alpinistico con passaggi esposti e , a seconda delle condizioni della vedretta , posso essere necessari piccozza e ramponi. La salita parte dal passo dello spluga (2113m) proprio dietro la caserma delle guardie di frontiera. Nella prima parte si procede per magro pascolo a ridosso della linea di confine, si incontrano infatti diversi cippi confinali. Successivamente occorre piegare verso SO lasciando il Pizzo Tamborello alla propria destra. Qui il pascolo lascia spazio alla roccia, fino in vetta ci si muove fra sfasciumi e placconi. Cantinuando a salire, lasciato alla destra il Lattenhorn si transita nei pressi di alcuni laghetti. Si continua sempre tenendosi a S del filo di cresta e ben presto si raggiunge la vedretta. In assenza di tracce precedenti la si attraversa tenedo presente che l’ultimo tratto della salita si effettua sul filo della cresta Est. La risalita del diedro finale richiede molta attenzione, specie se ghiacciato o innevato, dato che è molto ripido ed esposto e si snoda su detriti spesso instabili.
n.b. la traccia non è segnata , il percorso è però abbastanza intuitivo e si trovano numerosi ometti di pietra.

Annunci

Written by claus

5 agosto 2005 a 7:16 pm

Pubblicato su montagne

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: